Moog rimette in produzione i synth modulari

Questa non me l’aspettavo: la Moog ha deciso di rimettere in produzione System 55, System 35 e System 15, i mostruosi synth modulari dei primi anni ’70. Motivo ufficiale: “gli artisti non hanno avuto abbastanza tempo negli anni ’70 per esplorare completamente le potenzialità di queste macchine prima che la produzione fosse interrotta”. L’azienda sostiene di aver replicato fedelmente i circuiti e ogni singolo componente dei synth originali. Ma forse il problema principale sta proprio nella scritta all’inizio del video: “data la complessità armonica ascoltare solo con monitor da studio o cuffie hi-end”. Peccato che il 99,9% della gente non usa attrezzature da studio. Prezzi da $10.000 a $35.000.

PS: Nota a me stesso: “RE-EST 2015” (re-established, cioè ri-fondato nell’anno 2015) potrebbe essere un buon titolo per un possibile nuovo album di Floorfilla. Meno drammatico e più moderno di “Phoenix”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s